PAEA - Progetti Alternativi per l'Energia e l'Ambiente

55% anche per lavori che non finiscono entro il 2010

La risposta di ENEA contnuta nella FAQ n. 65 dell'ente

A cura dello sportello InformaEnergia PAEA

Viviamo ad oggi nella più completa incertezza per il prolungamento o meno delle detrazioni fiscali del 55% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici.
In questo clima è stata comunque pubblicata la nuova FAQ numero 65 dell'ENEA, in risposta ad un quesito sul tema della detraibilità delle spese relative a lavori già iniziati che non termineranno entro il 2010.

Anche se è citato un parere dell'Agenzia delle Entrate è meglio aspettare l'ufficialità di una comunicazione di quest'ultimo ente, visto che le FAQ dell'Enea non hanno valore normativo. L'indicazione di indirizzo riportata dall'ENEA, in sintesi, è che se i lavori sono iniziati nel 2010 (o prima) e non possono essere terminati entro l'anno corrente:

  • la comunicazione di fine lavori all'ENEA potrà essere fatta successivamente al 31/12/2010 o tramite il sito o tramite altra via comunicata successivamente
  • la comunicazione all'Agenzia dell'Entrate delle spese sostenute nel 2010 dovrà avvenire con le modalità classiche per i lavori che proseguono oltre l'anno in corso, in sostituzione della comunicazione di fine lavori 2010
  • tutte le spese sostenute entro il 2010 potranno essere detratte.


DOMANDA - Nel 2010 ho avviato lavori di riqualificazione energetica del mio immobile che potrei non riuscire a concludere entro la fine dell’anno. Ho sentito che al momento le detrazioni fiscali del 55% sono confermate fino al 31 dicembre 2010. Nel caso in cui non riuscissi a concludere i lavori entro questa data, che cosa succede?

RISPOSTA In attesa di comunicazioni relative ad un possibile prosieguo delle detrazioni, allo stato attuale per usufruire delle agevolazioni fiscali del 55% è opportuno che i lavori di efficientamento energetico dell’immobile siano conclusi entro il 31 dicembre 2010 e in ogni caso tutte le spese dovranno essere pagate entro questa data. La richiesta di detrazione, come al solito, deve essere trasmessa ad ENEA entro 90 giorni dal termine dei lavori.
Tuttavia, per venire incontro alle esigenze degli utenti che non riuscissero a concludere i lavori entro il 2010, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, si ritiene che detti lavori possano anche continuare nel 2011, fermo restando che eventuali spese sostenute in quest’anno non possono essere ritenute detraibili.
Infine, la richiesta di detrazione dovrà essere trasmessa ad ENEA sempre entro 90 giorni dal termine dei lavori attraverso il sito telematico ovvero, qualora questo dovesse essere disattivato nel corso dell'anno, secondo modalità che saranno in seguito specificate su questo sito. Quanto sopra vale in caso di mancato rinnovo delle detrazioni per il 2011.
Resta fermo quanto disposto dalla FAQ 52: il mancato termine dei lavori nel 2010 va comunicato telematicamente all'Agenzia delle Entrate entro il 31 marzo 2011, specificando quanto pagato nel 2010.

Il testo della FAQ è scaricabile qui: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/faq.pdf

FONTE: www.lighthousenet.it

Sede operativa: Loc. Montebamboli 25/a - 58024 Massa Marittima (GR) - tel. 0566 216207 - email: info@paea.it
Sede legale: Via Foggini 37-45 - 50142 Firenze - P.I. 02057970358 C.F. 91088290357

Sviluppato da Nimaia