PAEA - Progetti Alternativi per l'Energia e l'Ambiente

Archivio news

Archivio news

Filmato sulla Mostra della Casa Eco-Logica
Una presentazione video della Mostra Itinerante di Paea

 E' finalmente on-line il video della Mostra della Casa Eco-Logica 2008, prodotto da Elisa Nicoli.
Cinque minuti per farsi un'idea della nostra realtà.

Clicca qui per Video Casa Eco-Logica 

Clicca qui per tutti i dettagli e le date della Mostra
 

Energia faidaté: col "conto energia" 8 megawatt al mese!
Nel 2007 in Italia boom del fotovoltaico: l'energia si fa in casa...

 Conto energia: Il Gestore dei servizi elettrici ha rivisto al rialzo i dati sul 2007: la potenza installata di energia fotovoltaica autoprodotta dai cittadini è stata di 69,9 MW.  Gli impianti sono oltre 10.700 impianti e portano la potenza totale a 112,9 MW. Il trend del 2008 è ancora più favorevole: si calcola che ogni settimana vengono installati 175 impianti per una potenza aggiuntiva di oltre 8 MW al mese.

L'automobile è in crisi: tramonto di uno status symbol
Dal Giappone agli Usa: anche nel mondo "ricco" si va a piedi o si scelgono i mezzi...

 Dal Giappone agli Usa: la crisi dell'auto è ormai irreversibile. Calano i profitti delle case automobilistiche, e anche gli americani riscoprono i mezzi pubblici. Complice il prezzo del petrolio, ma anche la fine del mito dell'auto per le nuove generazioni. Nuova coscienza ecologica? Segnali di decrescita?...Leggi tutto

Cattura del Co2: uno specchietto per le allodole
La Co2 non si può catturare: una tecnica che serve solo a sdoganare il mito del carbone pulito

 Molto severo il giudizio di Greenpeace sulla  presunta "cattura e lo stoccaggio della CO2" (CCS) come strategia per ridurre l’impatto climatico causato dalla combustione di fonti fossili. Una tecnica, di cui si parla molto, che si prefigge di catturare la CO2 prodotta dalle centrali termoelettriche, per confinarla sottoterra. Lo sviluppo della CCS, rileva il rapporto di Greenpeace, in realtà, viene  promosso dall’industria del carbone e dalle aziende elettriche, tra cui Enel in Italia, come giustificazione alla costruzione di nuove centrali a carbone. La tecnologia è tuttavia ancora agli albori e non sarà in grado di fornire alcun contributo efficace alla riduzione delle emissioni di gas serra, così da prevenire i disastrosi effetti dei cambiamenti climatici. Leggi il rapporto di Greenpeace

Leggi La Befana e la favola del carbone pulito 

Detrazioni del 55%: il decreto attuativo on-line
La documentazione completa e le procedure con tutti gli aggiornamenti anche sul web

 E' finalmente stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale del 7 aprile, attuativo della Finanziaria 2008, con le nuove modalità per usufruire delle agevolazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica. Dal 30 aprile scorso è inoltre entrato in funzione il sito web dell'Enea grazie al quale è possibile compilare i moduli e richiedere le detrazione del 55% . La documentazione, per gli interventi più semplici, adesso  potrà essere inviata all'Enea anche via internet. Gli interventi realizzati dal 2008 non devono superare gli indici di prestazione energetica per la climatizzazione invernale e la trasmittanza termica definiti dal Decreto Ministeriale del 11 marzo 2008.  Per tutte le procedure sulle agevolazioni fiscali consultare il sito Enea 

140 litri d'acqua in una tazzina!
Un sito olandese ci aiuta a calcolare il consumo effettivo di acqua dietro ad ogni prodotto alimentare

 L'Associazione Paea da sempre attenta al risparmio idrico, oltre che a quello energetico. A questo proposito vi segnaliamo i calcoli sul consumo d'acqua effettuati dal sito olandese waterfootprint.org. Per bere una tazzina di caffè ad esempio si consumerebbero 140 litri d'acqua! Quella che è servita ai chicchi per crescere ed essere lavorati. Un chilo di carne bovina ne succhia addirittura 16.000 litri: anche i foraggi sono stati innaffiati, raccolti e lavorati. Per una birra 75 litri e una fetta di pane 40!
Vedi tutti gli accessori per il risparmio idrico in casa

Adotta un kilowatt
Un assocazione nata per finanziare la realizzazione di centrali solari a partecipazione collettiva

Azionariato popolare per il fotovoltaico. Un esperimento riuscito a Mondovì (CN), dove sabato 10 maggio viene inaugurato il primo impianto del progetto '"Adotta un kw" realizzato dall'Associazione Solare Collettivo presso la Cooperativa Proteo, che si occupa di raccolta differenziata. Un esempio di finanza autogestita che raccoglie oltre 40 persone. Si diventa soci della cooperativa attraverso il prestito sociale o la sottoscrizione di capitale. Entrambe le opzioni garantiscono un utile che viene deciso di anno in anno alla chiusura del bilancio (quest’anno circa il 5%). Un'iniziativa che sta contaminando positivamente altre esperienze sul territorio. I cittadini diventano così direttamente produttori di energia, e acquiscono maggiore sensibilità sui temi ambientali. L’impianto realizzato è da 20 kw, e fornisce anche un surplus rispetto alle attuali esigenze del capannone su cui è stato installato: la produzione annua stimata è di circa 28000 kwh. Per ulteriori dettagli vedi www.solarecollettivo.it

Cento megawatt puliti
10 mila impianti in esercizio con il conto energia

 100 MW: è la potenza installata degli impianti fotovoltaici incentivati con il meccanismo del Conto Energia su tutto il territorio nazionale. Gli impianti entrati in esercizio sono 10.000, così distribuiti: i piccoli impianti (tra 1 e 3 kW) sono 4.836, gli impianti medi (compresi tra 3 e 20 kW) 4.260 e i grandi 645. Le regioni con una maggiore potenza installata sono Lombardia (12 MW)), Puglia (11 MW) e Trentino Alto Adige (10 MW). Sul sito del GSE, all'indirizzo www.gsel.it, è possibile consultare, in tempo reale, i dati relativi a numero di impianti, potenza e ubicazione geografica.

Detrazione 55%: anticipazioni sul nuovo decreto attuativo!
Le nuove procedure e i nuovi valori limite per usufruire dei benefici fiscali. Incluse le pompe di calore!

 Il nuovo decreto, in corso di pubblicazione, interviene sul precedente DM 19 febbraio 2007. Aggiorna al 2010 le disposizioni e modifica i requisiti da rispettare se si vuole usufruire delle detrazioni per la riqualificazione energetica degli edifici. Tra gli interventi agevolabili, oltre alla sostituzione di impianti di riscaldamento con impianti dotati di caldaie a condensazione, è stata aggiunta la sostituzione con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia. Leggi tutto su Edilportale

Meglio non rottamare!
Se si vuole davvero limitare le emissioni di CO2 l'auto vecchia conviene tenersela

 Il maggiore ricorso al rinnovo del parco auto porta ad una maggiore quantità di emissioni di CO2, esattamente il contrario di quello che hanno sostenuto finora tutti i governi e le case automobilistiche nel presentare i vantaggi della rottamazione. Lo studio di Legambiente esamina due potenziali scelte di uno stesso automobilista che percorre mediamente 15 mila chilometri l'anno, in un arco temporale di 30 anni. Nell'analisi dei dati si è tenuto conto dei costi energetici legati alla produzione. Una macchina di ultima generazione del resto consuma come quella di 10 anni fa...leggi tutto l'articolo

Arriva la befana. Indovinate cosa porta...
La favola del carbone pulito: la fonte energetica più gettonata

 Mentre noi siamo qua a chiacchierare di idrogeno e a gloriarci dei risultati della Svezia per le rinnovabili, per il quinto anno consecutivo la produzione mondiale di carbone nel 2007 è cresciuta del 7% attestandosi a 5,6 miliardi di tonnellate. La sua nella produzione di energia elettrica nello stesso anno è aumentata del 39%. Roba dell'altro mondo? Purtroppo no. Lo leggiamo sul sito di Assocarboni, secondo cui la domanda mondiale del carbone è destinata a crescere del 73% di qui al 2030...Continua

Appello ai politici sulla crisi energetica dalle Università
Un appello di docenti universitari per affrontare la crisi energetica, riducendo l'uso combustibili fossili e facendo a meno del nucleare. Adesioni on-line

 "Siamo un gruppo di docenti e ricercatori di Università e Centri di ricerca. In virtù della conoscenza acquisita con i nostri studi e la quotidiana consultazione della letteratura scientifica internazionale, sentiamo il dovere di informare la classe politica ed il Paese riguardo la crisi energetica e climatica incombente, che minaccia di compromettere irrimediabilmente la salute ed il benessere delle generazioni future. Tutti gli esperti ritengono che sia urgente iniziare una transizione dall'uso dei combustibili fossili a quello di altre fonti energetiche... Leggi tutto (e se vuoi firma l'appello)

Ecologia a 360 gradi!
Continua il giro per le piazze italiane della Casa Ecologica

 Vieni a visitare la Mostra della Casa Eco-Logica! Da mercoledì 16 a sabato 19 aprile presso il Centro Comerciale Valdichienti, in via velluti, Piediripa Macerata.
Una proposta concreta e a 360 gradi per ridurre il nostro impatto quotidiano sull'ambiente e ridurre le spese. Con visite guidate gratuite...Per i prossimi appuntamenti clicca qui. Per approfondire vedi Casa Eco-Logica

 

 

Limiti più stretti
Nuovi valori limite per ottenere le detrazioni del 55%

 Fissati requisiti più severi per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. E’ stato finalmente pubblicato sulla gazzetta ufficiale il decreto ministeriale 11 marzo 2008, che aggiorna i valori limite del fabbisogno di energia primaria annuo e la trasmittanza termica per ottenere le detrazioni del 55%. I requisiti corrispondono già a quelli obbligatori per legge a partire dal 1 gennaio 2010. Nel caso vengano effettuati lavori su singole parti di edifici esistenti che non portino ad avere un fabbisogno di energia così basso è comunque possibile ottenere la detrazione sfruttando il comma 345 della finanziaria 2007.
Per approfondimenti vedi Detrazioni della Finanziaria 2007 e 2008

Cambiamenti climatici in atto
Secondo l'Unione Europea il clima minaccia la nostra sicurezza e la convivenza pacifica

 In Antartide si è staccato un iceberg di 415 Km2. "E' possibile che questo collasso di pezzi di ghiaccio sia un processo irreversibile" ha dichiarato il Nobel per la Pace  Rajendra Pachauri "Il fenomeno potrebbe provocare l'aumento di diversi metri del livello del mare". Nel frattempo, sempre per i cambiamenti climatici, secondo una stima dell'Unione Europea, in Africa oggi ci sarebbero 15 milioni di rifugiati "ambientali", alla ricerca di acqua potabile. Leggi l'articolo sulle stime dell'UE.
 

Vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Sede operativa: Loc. Montebamboli 25/a - 58024 Massa Marittima (GR) - tel. 0566 216207 - email: info@paea.it
Sede legale: Via Foggini 37-45 - 50142 Firenze - P.I. 02057970358 C.F. 91088290357

Sviluppato da Nimaia