PAEA - Progetti Alternativi per l'Energia e l'Ambiente

'Il cambiamento e la società che (non) vogliamo'

Martedì 14 dicembre a Reggio Emilia incontro con Sonia Savioli e Paolo Ermani

Tornano i martedì della Gabella con le proposte di Paea e del Cambiamento.it:

Ascesa, apoteosi, marasma e fine della società di guerra e progresso.
A partire dall'ultimo libro di Sonia Savioli "Scemi di guerra", un viaggio nella storia, dal mito del progresso funzionale alla guerra - aperta o occulta che sia - ai bacilli di una nuova identità.
Come la vogliamo questa società? Alcune proposte pratiche: dominio VS uguaglianza, competizione VS solidarietà

Martedì 14 dicembre 2010 - Ore 21.00
Dal virtuale al reale: il cambiamento e la società che (non) vogliamo

incontro con:

SONIA SAVIOLI
Scrittrice, autrice di Scemi di guerra (2010), Alla città nemica (2008), Slow Life (2006)

PAOLO ERMANI
Presidente PAEA, vicepresidente Movimento Decrescita Felice

Centro culturale La Gabella
Via Roma 76, Reggio Emilia

Locandina (276 KB PDF)

‘Scemi di guerra’ (Ed. Punto Rosso, 2010) ribalta alcuni dei luoghi comuni imperanti nella nostra società, sceglie una visuale opposta a quella corrente e tutto, da quella visuale, assume un altro aspetto. Dal paleolitico al neolitico, dall’impero romano al medioevo, la storia dell’umanità, così come il comportamento degli animali, così come la vita di quegli ormai rari popoli che non fanno parte di tale società, ci mostrano che “noi non siamo i migliori”.
A meno che non venga distrutta da una nuova società, una società dove al dominio si sostituisca l’uguaglianza, alla competizione la solidarietà. Una società che presuppone una nuova consapevolezza e, dunque, la distruzione del mito del progresso.


SONIA SAVIOLI
Nata a Milano nel 1951, ha deciso di fare la scrittrice quando faceva le elementari, dopo un "otto" in un tema scolastico.
Quando aveva 16 anni suo padre, rincasando, le annunciò di averla iscritta ai giovani comunisti. Da allora ha sempre partecipato attivamente alla vita politica e sociale del paese, poiché si attiene alla massima che “vale la pena di vivere perché è divertente ma anche se si può obiettivamente concludere che, senza di noi, il mondo sarebbe stato un frinfrino peggiore”.
Oltre a scrivere, dal 1987 si è trasferita in campagna, dove coltiva olivi, frutteto e orto.
Tra i suoi libri ricordiamo Alla città nemica (Edizioni per la decrescita felice); Slow life (Malatempora); Il gallo di misme, Brumba sull’albero, Il possente coro (Era nuova).

PAOLO ERMANI
Presidente dell'associazione Paea, vicepresidente del Movimento per la Decrescita Felice, si occupa da oltre vent'anni di energie rinnovabili, risparmio energetico e idrico, bioedilizia e stili di vita.
Ha lavorato 5 anni all'Energie und Umweltzentrum - Centro per l'energia e l'ambiente di Springe (Germania) e frequentato i maggiori centri europei per le tecnologie alternative, come il Centre for Alternative Technology in Galles e il Folkecenter in Danimarca.
Da dieci anni lavora con l'associazione Paea.

Sede operativa: Loc. Montebamboli 25/a - 58024 Massa Marittima (GR) - tel. 0566 216207 - email: info@paea.it
Sede legale: Via Foggini 37-45 - 50142 Firenze - P.I. 02057970358 C.F. 91088290357

Sviluppato da Nimaia