PAEA - Progetti Alternativi per l'Energia e l'Ambiente

SbarcoGas! Il popolo dell’economia solidale all’incontro dei GAS in Sicilia

Dal 26 al 28 giugno in una sperduta Petralia

Siamo andati al 9°convegno nazionale dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), che si è tenuto in Sicilia da venerdì 26 a domenica 28 giugno a Petralia Sottana (PA) per iniziare a confrontarci con i Gruppi di Acquisto e le realtà che lavorano per accorciare la filiera e renderla ecologica ed equa.
Obiettivo dichiarato dell’incontro dei Gas, come dal titolo “Il villaggio delle relazioni e degli scambi”:  fare rete!



sbarcoGasAl convegno nazionale dei gruppi d'acquisto hanno partecipato anche molte realtà affini, richiamate in particolare dall'appello dell'associazione Siqillyah che oltre ad organizzare il convegno, ha promosso l'incontro e lo scambio di realtà siciliane al fine di tessere una rete isolana per contrapporsi al peso dell'isolamento.
Si è raccontato di esperienze positive in cui il rapporto fra i produttori e il GAS è diventata relazione "umana" oltre che commerciale, si sono fatti i conti con le difficoltà che i produttori hanno, in particolare nel Sud Italia, a svolgere un'attività che dovrebbe essere quella primaria (la produzione di cibo): casi di agricoltura o produzione casearia biologica che deve continuamente lottare in un ambito convenzionale, casi in cui il piccolo produttore rischia di venire schiacciato in un sistema economico e di distribuzione delle merci che è fatto a misura dei grandi produttori, casi in cui le situazioni territoriali richiedono ai produttori un'opposizione allo stato di cose “mafioso”, che li mette in difficoltà e rischi continui.

Soprattutto si è discusso nelle 3 giornate dell'importanza di riorganizzarsi in funzione di obiettivi che siano più ampi rispetto a quelli inerenti a un acquisto, per quanto solidale ed ecologico. Petralia Sottana
Si è discusso di Distretti di Economia Solidale (DES) e del bisogno di portare i GAS in quella direzione, non solo per l'esigenza di riappropriarsi della libertà decisionale personale (è il consumatore che sceglie attivamente cosa comprare, e dunque se privilegiare acquisti più o meno solidali e ecologici), ma per assumersi appieno quella responsabilità civica intrapresa a partire dal momento dell'acquisto, che però non deve fermarsi qui. Si è parlato degli ambiti su cui creare discussioni e azioni alternative a partire dagli aspetti che concernono l'energia, si è preso coscienza del peso che hanno questi gruppi a livello economico e politico e quindi del tipo di pressione che possono potenzialmente esercitare.

Attraverso relazioni sempre più partecipative coi produttori - quella che viene definita CSA, Community Supported Agricolture - sotto varie forme, dal costituire una cooperativa integrata al pre-finanziamento; attraverso contatti con le realtà territoriali che hanno i medesimi obiettivi; attraverso relazioni riescano a recuperare una comunità, i GAS vogliono dimostrare di guadagnarsi appieno la “solidarietà” di cui si sono caratterizzati fin dal nome.


A breve saranno disponibili le riprese degli interventi al convegno sul sito web dell'associazione Siqillyah
Il sito del convegno www.sbarcogas.org

Sede operativa: Loc. Montebamboli 25/a - 58024 Massa Marittima (GR) - tel. 0566 216207 - email: info@paea.it
Sede legale: Via Foggini 37-45 - 50142 Firenze - P.I. 02057970358 C.F. 91088290357

Sviluppato da Nimaia