PAEA - Progetti Alternativi per l'Energia e l'Ambiente

Uno studio di fattibilità per un insediamento residenziale passivo in Italia

Da PAEA e campagna SEE un lavoro a disposizione di tutti i soggetti interessati

Oggi l'investimento sul mattone non risulta piu così sicuro. L'acquisto di un appartamento o di un edificio potrebbe rivelarsi in poco tempo ingestibile dal punto di vista energetico e poco funzionale ai bisogni del prossimo futuro.
 Come risolvere la questione?
Con un cambio di direzione decisivo, che parte non solo da un'analisi tecnica della fattibilità ma anche da un'analisi economica del mercato e della società.

Ottenere risultati soddisfacenti in ambito ambientale ed economico attraverso la realizzazione di edifici ad alta efficienza energetica è l'unico modo per raggiungere una qualità abitativa che si rifletta direttamente sul comfort e sull'aumento del valore immobiliare.
Sono questi gli elementi iniziali del lavoro che nel 2010 Area progetto di PAEA ha realizzato nell’ambito della convenzione stipulata con il Ministero dell'Ambiente: uno studio di fattibilità che attesta la percorribilità degli insediamenti residenziali passivi e che comprende la redazione di parametri di efficienza energetica dei componenti e la ricerca della fattibilità economica e tecnica.

Il materiale completo è a disposizione SU RICHIESTA di tutti i soggetti interessati: amministrazioni locali, cooperative edili, studi di progettazione, immobiliari etc.

Segreteria organizzativa PAEA:
Mail info@paea.it
Tel. 0522 605286


ABSTRACT

Un caso studio nel comune di Correggio (RE)
Per meglio delineare l'approccio al progetto, abbiamo voluto lavorare su un caso pratico che raccoglie e catalizza gli elementi salienti della realizzazione di un insediamento passivo sul territorio italiano.
L’intervento si colloca nel comune di Correggio (RE) dove l’amministrazione, molto attenta alle politiche energetiche ed ambientali, ha introdotto il limite per il fabbisogno energetico di 70 kWh/mqa per le nuove costruzioni, incentivi economici per gli edifici ecologici e a basso consumo e audit energetici per gli edifici pubblici: strumenti che guardano al futuro.
La stretta collaborazione tra il Comune di Correggio, la Correggio Immobiliare e lo Studio Surano di Correggio, ha contribuito inoltre a contestualizzare l'intervento all'interno di un tessuto sociale e di dinamiche di mercato proprie della zona ma comuni a molte altre situazioni italiane.
L’obiettivo che muove tutti i soggetti coinvolti si estrinseca anche nel consolidare un iter progettuale che concili l’esigenza del mercato di trovare soluzioni di qualità con l’esigenza di non incidere negativamente sul bilancio delle emissioni inquinanti ed insieme quella di consentire un abbattimento dei costi di progettazione e realizzazione rendendo queste tecnologie economicamente competitive.

Strategie di fattibilità
Il rapporto nasce dalla raccolta degli studi e degli elementi conoscitivi in ambito progettuale e costruttivo che pongono le basi per affrontare un percorso progettuale innovativo e d'avanguardia rispetto a quelli tradizionali e comunemente sanciti dal mercato odierno.
In Europa, in particolare nel nord e nel centro, da diversi anni si realizzano interi quartieri e centri residenziali passivi, incluse scuole ed edifici complessi che suggellano il raggiungimento di una maturita tecnica e progettuale ormai consolidata. Questo studio di fattibilità, attraverso  la condivisione di informazioni sia tecniche che economiche con un taglio pratico e concreto, vuole essere uno strumento in grado di guidare e supportare coloro che intendono costruire edifici o interi quartieri in uno standard energetico altamente innovativo come quello passivo per rispondere concretamente alle sempre più preoccupanti istanze ambientali.
Intendiamo inoltre dimostrare la validità tecnica ed economica di questo tipo di costruzione poichè l'abbattimento degli extra-costi di costruzione è possibile tramite la compensazione dei costi supplementari con economie di scala e scelte basilari a livello di pianificazione.

Lo studio è parte integrante delle Azioni della Campagna Sustainable Energy for Europe - SEE (Energia Sostenibile per l'Italia), lanciata nel 2005 dalla Commissione Europea per contribuire alla realizzazione degli obiettivi della politica energetica comunitaria in materia di fonti di energia rinnovabili, efficienza energetica, trasporti puliti e combustibili alternativi.
Ci auguriamo che sempre più soggetti - istituzionali e non - si incamminino lungo questo percorso, colmando il ritardo accumulato sulla strada dell'efficienza energetica in edilizia.

INDICE

  1. I principali risultati della ricerca

    1.1.   Introduzione e note metodologiche
    1.2.   Cambiamento climatico e azioni UE
    1.3    Quadro riferito al mercato delle costruzioni
    1.4.   Lo studio, i soggetti coinvolti e il progetto

  2. Lo standard passivo

    2.1.   Lo standard passivo e la definizione del concept energetico
    2.2.   Soggetti e progetti promotori dello standard passivo
    2.3.   Il progetto europeo Passiv-On
    2.4. Lo studio del PHI sul clima mediterraneo
    2.5. Il PHPP (Passive House Planning Package)

  3. Esperienze di insediamenti passivi in Europa e in Italia

    3.1. Gli esempi stranieri
    3.2. Esempi di edifici italiani plurifamiliari

  4. Case Study: insediamento passivo a Correggio (RE)

    4.1. Quadro energetico e azioni dell'Amministrazione comunale
    4.2. Il quadro normativo e legislativo di riferimento
    4.3. Regolamento edilizio energetico-ambientale
    4.4. Incentivi e modalita` di ottenimento
    4.5. Cartografia e individuazione del sito oggetto di intervento
    4.6. Relazione fotografica di contesto
    4.7. Relazione fotografica sito in oggetto
    4.8. Inquadramento climatico
    4.9. Inquadramento urbanistico (P.G.R.,N.T.A.,R.E.)

  5. Percorribilità tecnica

    5.3. Planimetria esistente del sito in oggetto
    5.4. Planimetria insediamento passivo e tipologie edilizie
    5.5. Analisi della performance energetica dell'involucro edilizio
    5.6. Ipotesi impiantistiche
    5.7. Fabbisogno energetico secondo PHPP
    5.1. Le regole della buona progettazione passiva
    5.2. Check list di programmazione esecutiva e realizzazione in cantiere

  6. Analisi di fattibilità economica
    6.1. Valutazione extra costo nello standard passivo
    6.2. Condizioni di economicita` per l'insediamento passivo del caso studio
  7. Conclusioni

    7.1. Efficienza energetica e risvolti occupazionali
    7.2. Applicabilita` dello standard passivo al mercato odierno
    7.3. Meccanismi di supporto allo sviluppo del mercato di singole case passive
    7.4. Risultati dello studio di fattibilita` e proposte migliorative
    7.5. Riflessioni conclusive

Sede operativa: Loc. Montebamboli 25/a - 58024 Massa Marittima (GR) - tel. 0566 216207 - email: info@paea.it
Sede legale: Via Foggini 37-45 - 50142 Firenze - P.I. 02057970358 C.F. 91088290357

Sviluppato da Nimaia